Le città storiche si stanno progressivamente trasformando per effetto di molteplici fattori tra i quali emergono la crisi economica, la transizione energetica e la riduzione delle risorse. Questo mutamento impone agli attori coinvolti un cambiamento di rotta rispetto alle proprie scelte al fine di riaprire il discorso sulla qualità urbana attraverso processi di rigenerazione della città in grado di rispondere ai nuovi fabbisogni e porre maggiore attenzione alle risorse esistenti. Tali processi non possono prescindere dal coinvolgimento di chi vive questi luoghi e dall’integrazione del patrimonio culturale, che è portatore di valori simbolici, identitari e sociali, volano per lo sviluppo del territorio. Il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio definisce come beni culturali “le pubbliche piazze, vie, strade e altri spazi aperti urbani di interesse artistico o storico”; tali spazi pubblici, essendo sottoposti a fenomeni di degrado e abbandono, necessitano di una costante attività di valorizzazione e manutenzione per migliorarne la fruizione, compatibilmente con il valore storico-culturale dei luoghi.

L’oggetto del progetto (O)URS 2.0 è lo spazio pubblico aperto (piazze, strade e spazi verdi), contenitore fisico di tutto ciò che accade nell’ambito urbano; valorizzandolo è possibile restituire forma, immagine e significato alla città e porre le basi affinché uno “spazio” si tramuti in “luogo” in cui la comunità stessa possa riconoscersi.

Con (O)urs, insieme, vogliamo rigenerare questi spazi attraverso l’attivazione di momenti di condivisione e formazione con i city user. Per farlo abbiamo sviluppato un metodo: in una prima fase vengono raccolte le esigenze delle persone che vivono un determinato spazio e successivamente elaborate al fine di sviluppare un progetto di riqualificazione che trasformi nuovamente questi spazi in veri e propri luoghi.

Il nostro campo d’azione è la Città di Mantova, iscritta insieme a Sabbioneta nella World Heritage List dell’UNESCO. Essa rappresenta un importante contesto applicativo poiché la sua forma urbana è testimonianza eccezionale di una particolare civiltà in uno specifico periodo storico. Valorizzando e rigenerando i suoi spazi pubblici è quindi possibile tutelarne la memoria e ripristinarne i valori identitari, culturali e sociali.

 

Il progetto di ricerca è portato avanti dall’ UdR TEMA, Politecnico di Milano – Polo Territoriale di Mantova e finanziato da Fondazione Cariplo “Interventi emblematici – anno 2012” – Azione 6 – Tempo della partecipazione e della collettività del progetto “Il tempo dei giovani. Territori e lavori per lo sviluppo e la crescita”.