Il nostro gruppo di lavoro e ricerca inizia la sua attività sul territorio di Suzzara con il nome di Zara Lab e prende le mosse proprio dal territorio in cui nasce. ArteAgricoltura si concentra in particolare su due poli di intervento legati alla storia e alle eccellenze del territorio di Suzzara: la Galleria del Premio Suzzara, baluardo del realismo e dell’arte italiana, e la cascina “BioRiva Gabriele Fanetti” immersa nel paesaggio suggestivo dell’Oltrepò mantovano.

Nei campi attorno ad essa si sta cercando di reintegrare, grazie alla collaborazione delle università, la “piantada”, un metodo di coltivazione della zona andato perduto nel tempo. All’interno dell’edificio, invece, alcuni locali accolgono animali da cortile appartenenti alla fattoria didattica; altri, precedentemente destinati a residenza, sono oggi in fase di ristrutturazione. Per riqualificare questo polo le attività previste dal progetto prevedono l’utilizzo della corte e dei locali direttamente affacciati su di essa.
Il nostro secondo obiettivo, oltre alla cascina “BioRiva”, è poi il Museo Galleria del Premio Suzzara che offre al pubblico un patrimonio di oltre ottocento opere acquisite nel corso di una storia iniziata nell’immediato dopoguerra e che stiamo cercando in tutti i modi di valorizzare. Sia rimettendo in sesto e utilizzando parti dell’edificio oggi dimenticate, sia con attività che coinvolgono le arti in senso lato e aiutano i giovani lavoratori a trovare i propri spazi proprio a partire dalle buone pratiche di collaborazione che convergono attorno a questo polo culturale.

Potete contattare i ragazzi che partecipano al progetto qui, sulla loro pagina facebook.