Un anno di FabLab, la nuova casa di campagna dell’artigiano digitale

By luglio 1, 2015CoMantova

FabLab

Questi ultimi mesi sono stati assai intensi per l’attività del FabLab di San Martino dall’Argine, caratterizzati da importanti novità su diversi fronti, in parte attese ed in parte assolutamente impreviste.

Oltre al progetto di cancelleria personalizzata autoprodotta che ha visto il FabLab collaborare con il Liceo Artistico Giulio Romano, i rapporti con la scuola si sono ampliati grazie alle learning week organizzate per gli studenti degli istituti Sanfelice di Viadana e Belfiore di Mantova.

Il laboratorio ha ospitato ragazzi e docenti, suddividendo le lezione – molto informali – in una parte teorica ed in seguito ad una più pratica. L’utilizzo diretto delle macchine da parte delle classi, pur seguite costantemente da un operatore specializzato, è risultata esperienza fondamentale per poter condividere il “sapere digitale”. Oltre alla incessante attività divulgativa, nell’ambito di convegni e tavoli tematici su innovazione e cooperazione, Imprimatvr-Lab ha rinsaldato i legami con altri soggetti operanti nei settori produttivi e nello sharing tecnologico. Con Aurduino User Group Mantova, Linux User Group Mantova, FabLab Brescia, CoderDojo Mantova, IS Fermi di Mantova, ad esempio, è stata condivisa l’esperienza stimolante dell’Arduino Day presso la Fiera dell’Elettronica di Gonzaga, presentando per l’occasione nuovi prototipi di artigianato digitale, sia incisi al laser che stampati in 3D.

Altri progetti si sono concretizzati in ambito di sensibilizzazione ambientale – con l’organizzazione della Giornata Ecologica per i più piccoli – e di supporto riguardo alla creazione di numerosi modellini per le tesi di architettura. Il 25 Maggio, in concomitanza con la festa per il primo compleanno di Imprimatvr-Lab, è stata presentata la nuova sfida da affrontare, ovvero “Gonzagherie”. Il progetto, premiato dal bando InnovaCultura Cariplo, vede la stretta collaborazione di quattro soggetti – Distretto Culturale Le Regge dei Gonzaga, Ideas Bit-Factory Monza, Aedo Milano ed Imprimatvr-Lab – e prevede la realizzazione di prototipi studiati per il territorio, in grado di coniugare patrimonio storico gonzaghesco con fruibilità e diffusione innovative. Sempre in ambito culturale, Imprimatvr-Lab ha contribuito a realizzare l’allestimento per la mostra “Nautilus, viaggio nel mare fossile della collezione d’Arco di Mantova”, attraverso la riproduzione di fossili con laser cut, particolarmente idonei alla consultazione tattile per non vedenti.

Al di là di quanto fatto in un anno di apertura la soddisfazione più grande è giunta dal recente allargamento della community, estesa ad un volonteroso e competente gruppo di lavoro composto da giovani del Politecnico residenti nel mantovano. Curiosità e diverse sensibilità hanno permesso di realizzare quel passaggio fondamentale – tra la funzione di server e quella di progettazione – in grado di inaugurare una nuova fase, maggiormente creativa e sperimentale, del “Fare Lab”.

Donato Novellini

comantova

About comantova

Leave a Reply