A Mantova la primavera profuma di cultura

By marzo 28, 2015CoMantova
Cultura di Primavera

Tra maggio e giugno, un programma di eventi culturali naturali

Giardini di Cultura è il nome del progetto che animerà la primavera mantovana con un ciclo di eventi che vedranno come protagonisti natura e cultura. Si tratta di un percorso che prevede la progettazione e la realizzazione di incontri con lo scopo di promuovere gli orti, i giardini e la natura in genere, in collegamento ideale con le linee segnate da EXPO2015. Gli eventi sono volti alla commistione di aspetti naturali e culturali, due mondi chiaramente differenti, ma che se proposti uno accanto all’altro sono capaci di arricchirsi e creare spazi nuovi di riflessione e di azione con molteplici sfaccettature. Questa alchimia offre alla comunità nuove forme di avvicinamento sia agli strumenti più intellettuali (es. teatro, cinema, letteratura, poesia, ecc.) – che tante volte rischiano di essere patrimonio di pochi – sia agli ambienti naturali (es. giardini, orti, laghi, serre, ecc.)– che spesso non vengono vissuti apprezzandone a pieno le particolarità.

 

L’idea è sorta nel corso del 2014 all’interno di un momento di confronto tra varie realtà associative, di Mantova e zone limitrofe, promosso da CSVM. Il Centro di Servizio per il Volontariato Mantovano, attivo a Mantova dal 1997, trova la sua mission nel promuovere, qualificare e sostenere le organizzazioni di volontariato che operano sul territorio mantovano. Così come il Centro di Mantova altri CSV sono presenti sul territorio lombardo e nazionale, tutti aderenti ad una stessa rete che li unisce per obiettivi e finalità. Nel tempo lo sguardo promozionale dei Centri di Servizio si è ampliato; inizialmente l’ambito di riferimento era per lo più il gruppo scolastico – la classe, l’assemblea – con l’obiettivo di lasciare ai giovani spunti di riflessione e di orientamento. Con gli anni questa necessità si è fatta sempre più viva sia all’interno dei contesti educativi che nella comunità nel suo insieme, a tal punto che spesso questo si trova come elemento di conoscenza alla base del desiderio di un welfare migliore. CSVM seguendo la mission di promuovere il volontariato e declinandolo in parole chiave quali cultura, rete e territorio ha proposto alle associazioni di Mantova che fanno della cultura il proprio leit motiv quotidiano, un momento di conoscenza reciproca, per uno scambio di informazioni e per verificare insieme la possibilità di attivare un nuovo percorso che potesse vedere la nascita di collaborazioni e/o relazioni significative ed eventualmente l’identificazione di iniziative promosse dallo stesso gruppo di associazioni e rivolte all’intera comunità.

 

All’incontro delle realtà no profit, le stesse si sono ritrovate all’interno delle finalità proposte dal Centro di Servizio, sia rispetto alla lettura di una comunità interessata a momenti di questo tipo che rispetto una necessità sentita in maniera importante dalla singola associazione, di promuoversi e dare conoscenza del suo operato sul territorio. Le associazioni hanno iniziato a conoscersi e a condividere all’interno del gruppo idee e pensieri legati alla realizzazione di momenti che potessero donare alla città e ai suoi protagonisti un nuovo respiro. Qui nasce l’idea di attivare iniziative con finalità sociali e di aggregazione, che possano svolgersi in diversi spazi della città, valorizzandone le peculiarità e trovando lo spazio adeguato per l’incontro con la comunità. Da subito il pensiero di definire tempi e ambiti d’interesse, ripartendo da progetti culturali ai quali Mantova ha già fatto da palcoscenico. Giunti a questo punto il gruppo composto esclusivamente da singole realtà associative trova la necessità di coinvolgere gli operatori “della cultura” e le istituzioni che ogni giorno hanno un ruolo attivo nel promuovere gli stessi obiettivi. Da qui la costruzione di un percorso condiviso da una rete di soggetti composta da realtà molto differenti tra loro, per attività e per natura giuridica, ma tutti con lo scopo comune di promuovere la cultura del volontariato e la sensibilizzazione della comunità sugli aspetti culturali naturali. Tra i soggetti promotori si trovano le organizzazioni di volontariato Associazione Anna Frank, Associazione Borgo Angeli, Rete delle Associazioni di quartiere di Lunetta, Associazione Genitori Casa del Sole e Amnesty International, ma anche associazioni senza scopo di lucro quali l’Associazione Merlin Cocai, l’Associazione per i Monumenti Domenicani, il Circolo Il Notturno, La Corte dei Poeti, il Centro di educazione ambientale Parcobaleno. Inoltre sono presenti la Cooperativa Il Giardino dei viandanti e alcune istituzioni mantovane: Comune di Mantova, Centro Baratta e Co-Mantova, For.Ma. Provincia di Mantova e Agricoltura Sociale Mantova. Anche due enti profit sensibili alle tematiche sociali – talvolta già partner di progetti associativi – hanno desiderato unirsi al gruppo: Bonini Garden, Società Agricola Cencio Molle e Libreria IBS.it Bookshop.

 

Dalla loro collaborazione è sbocciato un calendario ricco di appuntamenti che si articoleranno in vari luoghi, anche periferici, del capoluogo nei mesi di maggio e giugno 2015. Si tratta di vere e proprie occasioni di incontro tra arte e giardini, poesia e botanica, letteratura e orti, musica e profumi, satira e colori della natura. L’avvio è previsto per giovedì 7 maggio, nel cortile esterno del Centro Baratta; qui l’Associazione Merlin Cocai accompagnerà all’incontro “Il Paradiso terrestre: conversazione da Teofilo Folengo”. Si prosegue sabato 16 maggio, con il Circolo Il Notturno ed il Centro di educazione ambientale Parcobaleno nella Serra Parcobaleno a Bosco Virgiliano, con l’evento “Kotiomkin Live for EXPO 2015: è tutto un magna magna! Satira prudente sul tema della nutrizione” (in caso di maltempo si svolgerà nel Teatro San Leonardo in via Zambelli a Mantova). Terza data: venerdì 22 maggio a Casa Andreasi per “Intreccio Poetico” a cura di La Corte dei Poeti, Associazione per i Monumenti Domenicani e Associazione Merlin Cocai. Si ritornerà, domenica 24 maggio, alla Serra di Parcobaleno a Bosco Virgiliano, dove il Centro di educazione ambientale Parcobaleno accompagnerà all’incontro “L’Università degli orti e il senso del luogo”. Sarà poi la volta dell’appuntamento fissato per venerdì 29 maggio alla Libreria IBS di via Verdi a Mantova per “Ritorno alle radici. Le piante spontanee per l’alimentazione e la salute” a cura della stessa Libreria con la presentazione del libro direttamente dagli autori Sandro Di Massimo e Maurizio Di Massimo. “Metti una sera d’estate. Letture animate nell’orto sinergico” è il titolo del sesto momento che si terrà domenica 7 giugno nella Serra di Bonini Garden, accolti dall’Associazione Anna Frank, Associazione Borgo Angeli, cooperativa Il Giardino dei Viandanti, Associazione Genitori Casa del Sole, For.Ma. Provincia di Mantova e Bonini Garden. L’ultimo incontro è fissato per sabato 13 giugno, all’interno della Festa di Quartiere promossa dalla rete associativa che da alcuni anni opera nel quartiere di Lunetta; qui l’evento “Lunetta nel cuore. Natura in festa” è promosso dalla Rete delle Associazioni di Quartiere, Amnesty International e CSVM.

 

Tutti gli eventi sono dedicati alla comunità e accessibili liberamente. Per maggiori informazioni è possibile contattare CSVM Centro di Servizio per il Volontariato Mantovano tel. 0376 367157 o navigare sul sito csvm.it nel box dedicato colorato di viola.

 

A cura di Elena Bortesi

Settore Promozione Comunicazione

CSVM Centro di Servizio per il Volontariato Mantovano

tel. 345 6049346 e-mail comunicazione@csvm.it

Web www.csvm.it

 

comantova

About comantova

Leave a Reply