Mercato del Broccante, come la rigenerazione urbana parte dalla comunità

Si svolgerà il prossimo 7 e 8 marzo la terza Edizione del Mercato del Broccante in Valletta Valsecchi a Mantova organizzata da Arcy Fuzzy, con il contributo di diversi gruppi e associazioni attive nel quartiere. Il piazzale porticato di via Ariosto tornerà a prender vita con un allestimento che trasformerà lo spazio per due giorni.

L’iniziativa si inserisce all’interno del progetto “Reazione a catena”, uno dei progetti selezionati tramite la Call for Ideas “La Cultura come bene comune” lanciata dalla Camera di Commercio di Mantova e da For.Ma.  l’agenzia della Provincia di Mantova dedicata alla formazione e al lavoro, e poi coltivata nell’Ideas Camp “Imprese per i beni comuni”svoltosi da giugno a settembre sotto la direzione scientifica di Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà. “Reazione a Catena” è stato anche impegnato nell’organizzazione del Festival di rigenerazione urbana della Piazza di Valletta Valsecchi dal 1 a 5 ottobre, attraverso l’uso delle vetrine vuote come spazi espositivi, concesse in comodato d’uso temporaneo, e la rivitalizzazione della piazza tramite workshop, laboratori e attività nel corso di una settimana.

Il mercatino del Broccante, un’idea nata dal circolo Papacqua, è una manifestazione dove adulti e bambini possono vendere e comprare qualsiasi tipo di oggetto antico, vecchio o moderno. Anticaglie, curiosità, abbigliamento, libri usati, tantissimi oggetti pieni di ricordi e significato che vengono scambiati e venduti in una festa che coinvolge tutto il quartiere e che attira visitatori e curiosi da ogni parte della città.

Come per le edizioni precedenti l’allestimento sarà originale e coinvolgerà direttamente i partecipanti e i passanti: sarà posto su ogni colonna un laccetto a cui appendere un rametto di mimosa, che sarà acquistabile con un offerta presso il banchetto dei fiori. Sarà solo grazie alla partecipazione di tutti se alla fine della giornata il porticato sarà colorato di un energetico giallo mimosa.

L’iniziativa è supportata dal contributo della Fondazione Comunità di Mantova, e rientra tra le attività di coordinamento di quartiere del Bando Volontariato “Tra la casa e la piazza. Cittadini attivi per Valletta Valsecchi”.

Inoltre la manifestazione coinvolgerà l’apertura temporanea di alcuni spazi sfitti, che insistono sulla piazza, grazie alla disponibilità dei proprietari, e alle associazioni e ai privati, che mossi dalla nobiltà dell’iniziativa, partecipano con un proprio allestimento temporaneo. Il problema degli spazi sfitti a Mantova è particolarmente sentito. Proprio per questo motivo è attivo da circa un anno il progetto “Sfitto a rendere“, uno dei progetti che fa parte della piattaforma CO-Mantova, che si occupa proprio di trovare una soluzione al problema contribuendo alla riapertura di negozi sfitti per attività culturali e commerciali temporanee.

Alessandra Feola

About Alessandra Feola

Leave a Reply